My characters

AIDA

"... Ramfis era Mariano BUCCINO. In possesso di una imponente voce di basso, alle invocazioni al dio supremo egizio, il possente Fthà, Nume, che del tuo spirito sei figlio e genitore [...] conferisce una sacralità biblica, mentre con perentoria saggezza e preveggenza sa consigliare al re di trattenere in ostaggio con Aida anche il padre al fine di garantire pace e sicurezza. Sontuoso e aristocratico dalla voce piena, avvolgente, il suo Guerra! nella scena in cui la guerra è deliberata ha la potenza e i guizzi di un fulmine cha annuncia la tempesta ..."

“… Ramfis was Mariano BUCCINO. In possession of an imposing bass voice, to the invocations to the supreme Egyptian god, the mighty Fthà, Nume, who of your spirit is a son and a parent [...] he confers a biblical sacredness, while with peremptory wisdom and prescience he can advise the king to keep Aida and her father hostage in order to guarantee peace and security. Sumptuous and aristocratic with a full, enveloping voice, his War (Guerra)! In the scene where the war is deliberated, it has the power and the flash of a lightning that announce the storm …”

(www.manliomirabile.it)

 

 

 

 

 

IL BARBIERE DI SIVIGLIA

"... Ancor più impressionante l'eccellente prova del giovane basso Mariano Buccini nei panni di Don Basilio ..."

"... Even more impressive is the excellent performance of the young bass Mariano Buccino in the role of Don Basilio ..."

(Dinko Fabris, La Repubblica)

"... Il basso Mariano Buccino ha delineato un Don Basilio irresistibile scenicamente e senza forzature vocalmente, con un'ottima esecuzione dell'"Aria della Calunnia" ..."

"... The bass Mariano Buccino outlined a Don Basilio that has an irresistible stage presence, without vocal forcing and with an excellent performance of the Aria "La Calunnia" ..."

(Eraldo Martucci, OperaClick)

"... Senza dimenticare il Don Basilio azzeccatissimo di Mariano Buccino ..."

"... Without forgetting Don Basilio that Mariano Buccino fitsperfectly ..."

(Livio Costarella, L'Opera)

LA BOHEME

“… Voce scura, bella e sonora: uguale dalla prima all’ultima nota quella del Colline di Mariano Buccino. Seppure dotato di una voce molto ampia, l’ha saputa piegare al suo personaggio a tratti spiritoso e a tratti fintamente serioso. Per la sua giovane età può vantare una gamma di colori molto ampia. Abbiamo infatti avuto modo di apprezzarla nella sua Vecchia zimarra. Intima al principio, ma molto verista verso la fine, grazie ad una voce ricca di squillo che non perde mai la sua rotondità e alla capacità di fare fraseggi molto lunghi. Forse è la prima volta nella storia dell’opera, ma anche per quest’aria, come per la manina, è stato chiesto il bis..."
 

“… Dark voice, beautiful and sonorous: the same from the first to the last note was Colline interpreted by Mariano Buccino. Although endowed with a very wide voice, he knew how to bend to his character sometimes witty and sometimes falsely serious. For his young age he can boast a very wide range of colors. We have indeed had the opportunity to appreciate it in his Old Zimarra. Intimate at the beginning, but very veristic towards the end thanks to a voice full of harmonics that never loses its roundness and the ability to do very long phrases. Perhaps it is the first time in the history of the opera, but also for this aria, and for the tenor’s aria as well, that the encore was asked… “

(Giornale del Lazio, Riccardo Toffoli)

 

 

 

 

DON GIOVANNI

“… iniziando dall’apparentemente maturo commendatore, assai ben cantato dal basso Mariano Buccino …”

“… starting from the apparently mature commendatore, very well sung by the bass Mariano Buccino …”

(L’Opera n. 294, October, Andrea Merli)

“… grande merito di questo allestimento dell’opera è stato quello di aver messo in valore il Commendatore, un personaggio che appare solo all’inizio e alla fine, ma che incombe su tutta la vicenda e ne determina la conclusione. Costituisce una parte non comprimaria ma di importanza fondamentale. Mentre troppo spesso si ricorre a un cantante di secondo piano, a Como è stato scritturato, con Mariano Buccino, un interprete di qualità eccezionali …”

“… great merit of this staging of the opera was to highlight the Commendatore, a character that appears only at the beginning and at the end, but that looms over the whole affair and determines its conclusion. It is not a minor character part but a part of fundamental importance. Too often a second-rate singer is used but in Como, with Mariano Buccino, it has been engaged an interpreter of exceptional quality …”

 

(Il Paese, Radio Televisione Svizzera RSI Teche, Carlo Rezzonico)

“… chiudiamo questa necessariamente lunga carrellata sui cantanti con il Commendatore/Mariano Buccino. Truccato benissimo da vecchio decrepito all’inizio, ha poi sguainato una voce da cannone tonante nei panni della statua, rendendo pieno onore, secondo noi, al finale terrifico …”

“… we necessarily close this long cast with the Commendatore / Mariano Buccino. Very well made up as an old decrepit at the beginning, then he unsheathed a thundering cannon voice in the shoes of the statue, making full honor, in our opinion, to the terrific final …”

(Liricacremona)

LUCIA DI LAMMERMOOR​

“... Mariano Buccino ha ottenuto un meritatissimo trionfo personale: una voce splendida, alla Ghiaurov, recitazione misurata e impegnata. Complimenti davvero, un gran bel cantante ...”

“… Mariano Buccino obtained a well deserved personal triumph: a splendid voice, as Ghiaurov, measured and scrupulous acting. Congratulations, a great singer…”

 

(Paolo Arreghini, La Lirica su facebook)

 

 

“… beniamino del pubblico è stato certamente Buccino che ha regalato al pubblico un ottimo Raimondo: autorevole ed insieme tenero ha ben riempito con il proprio timbro le orecchie di quanti erano in sala (più di uno i “bravo Mariano”) …”

“… the crowd favorite was certainly Buccino who gave to the audience an excellent Raimondo: authoritative and gentle, he has filled with his voice the ears of those who were in the audience (more than one “Bravo Mariano")

 

(Roberto Capizzi, Il Becco)

 

 

“... A sorpresa, a dividere con la [Lucia] le ovazioni finali del pubblico è stato il Raimondo, ragguardevole, di Mariano Buccino. Comparso in scena come uno Sherlock Holmes intento a leggere e fumare la pipa, ha mostrato una perfetta adesione al personaggio, ma soprattutto ha incantato per la qualità della voce, rotonda, pastosa e potentissima, per il fraseggio, la morbidezza, la purezza dell’articolazione [...] autentiche ovazioni, anche a scena aperta ...”

"... Surprisingly, to share with [Lucia] the final ovations of the audience was the remarkable Raimondo interpreted by Mariano Buccino. Appearing on stage like a Sherlock Holmes, he is intent on reading and smoking his pipe. He showed a perfect adherence to the character, but above all he enchanted for the quality of the voice, round, pasty and powerful, for the phrasing, the softness, the purity of the articulation [...] of authentic ovations, even with an open scene ... "

(Marcello Lippi, YOU-NG.it)

 

 

 

 “... Gli applausi più caldi sono andati, in realtà, a Mariano Buccino (Raimondo), salutato da un vero e proprio boato d'entusiasmo [...] Buccino, molto espressivo, voce tanta e corposa, ha sostenuto in effetti una buona prova, convincente anche sotto il profilo scenico, con un'azzeccata delineazione del personaggio ...”

“The warmest applauses went, in fact, to Mariano Buccino (Raimondo), greeted by a veritable roar of enthusiasm [...] Buccino, very expressive with a strong voice full of harmonics, he actually supported a good trial, convincing even from a scenic point of view, with a good character delineation…”

(Barbara Catellani, Operaclick)

 

 

 

“... sorpresa gradevolissima si rivela il Raimondo di Mariano Buccino, basso potente, preciso, coinvoltissimo anche scenicamente, dal timbro piacevolmente caldo e vellutato (si riascolterebbe la sua “Dalle stanze ove Lucia” più e più volte) ...”

Raimondo, interpreted by Mariano Buccino, was a very pleasant surprise. A powerful bass, precise, also very involved, with a pleasantly warm and velvety tone (we would listen to his "Dalle stanze ove Lucia" over and over again)

(William Giuseppe Costabile Cisco, GBOpera)

PETITE MESSE SOLENNELLE

"... Forse una delle più difficili arie sacre per la voce di basso è stata affidata a Mariano Buccino che è da elogio. Non percepibile infatti, tra una frase e l'altra, quando prendesse fiato. Tutto risultava una linea di canto tanto svettante in acuto quanto pesante e rude nei gravi: un'autentica voce di basso cantabile uguale dalla prima all'ultima nota ..."

“… Perhaps one of the most difficult sacred arias for the bass voice has been entrusted to Mariano Buccino who has been praised. In fact, we didn’t perceive, between one sentence and another, when he took a breath. Everything appeared to be a line of singing with easiness in the acute and with heaviness and roughness in the grave: an authentic high bass voice from the first to the last note… “

(Giornale del Lazio, Gabriella Vescovi)

VERDI'S REQUIEM

"... i solisti hanno capeggiato su tutti in particolare il basso Mariano Buccino, con legato stupendo, fraseggio degno di nota reso tale anche dalla voce importante e morbida, ha cantato un Lacrymosa come non se ne sentivano da tempo ..."

“… the soloists have headed above all in particular the bass Mariano Buccino, with wonderful legato and notable phrasing made by an important and a soft voice, he sang a Lacrymosa as it hasn't been heard for a long time…”

(Il Giornale del Lazio, Riccardo Toffoli)

RIGOLETTO

“... Di buon livello lo Sparafucile del basso Mariano Buccino [...] Buccino ha conferito alla sua parte quella autorevolezza vocale e scenica che non sono quelle di un volgare brigante ma di un uomo che ha una sua “coscienza”: è in fondo l’unico personaggio che segue una sua “etica” professionale e a cui ripugna il tradimento ...”

 

"...  The bass Mariano Buccino has been a good Sparafucile [...] Buccino gave to his part that vocal and theatrical authoritativeness that are not those of a vulgar brigand but those of a man who has his own "conscience": it's deep down the only character who follows his professional "ethics" and to whom the betrayal is repugnant ..."

 

(Eraldo Martucci, OperaClick)

 

 

“... Il basso Mariano Buccino ha interpretato con singolare autorevolezza vocale e scenica il personaggio di Sparafucile, evidenziando quel senso di eccentrica moralità così paradossale in un sicario, ma così cara a Verdi e a Hugo ...”

"... The bass Mariano Buccino interpreted the character of Sparafucile with singular vocal and theatrical authoritativeness, highlighting a sense of eccentric morality so paradoxical in a hit man but so dear to Verdi and Hugo ..."

(Fernando Greco, Il tacco d’Italia)

IL TROVATORE

"... Apprezzatissimo cantante per il pubblico, Ferrando è ottimo nella sua parte di consigliere e memoria storica nonché eccellente narratore della vicenda. Meritati applausi quelli per il racconto 'Di due figli vivea padre beato' dell'atto primo ..."

"... Very appreciated singer for the public, Ferrando is excellent in his role as advisor and historical memory as well as an excellent storyteller. Well-deserved round of applause for the aria 'Di due figli vivea padre beato' in the first act ..."

(Monica Canu, Persinsala)

​"... Bravissimo il basso Mariano Buccino nella parte di Ferrando che esibisce ottime agilità nella sua aria di entrata ..."

"... Mariano Buccino was an outstanding Ferrando, who showed excellent coloratura in his opening aria ..."

(Enrico Stinchelli, La Barcaccia)

"... Ferrando è il più vecchio dei personaggi, l'unico superstite testimone oculare del fattaccio stregonesco avvenuto anni prima. Difficile crederlo vedendolo nelle spoglie dell'erculeo Mariano Buccino che sprizza vigore da tutti i pori [...] Mariano Buccino sembrava il nipote di Ferrando ma nulla da eccepire sul piano vocale. La voce è bellissima, sontuosa. Quello che si apprezza di Buccino è che interpreta con veemenza senza mai trascendere. Artista di gran classe, interprete di rango ..."

"... Ferrando is the oldest of the characters, the only surviving eyewitness of the witchy fact that took place years before. Hard to believe it when you see him in the guise of the Mariano Buccino, vigorous and beefy [...] Mariano Buccino looked like Ferrando's nephew but vocally nothing to complain. The voice is beautiful, sumptuous. What we appreciate about Buccino is that he vehemently interprets without ever trascending. High-class artist, fisrt-class performer ..."

(Paolo Arreghini, La lirica su Facebook)

"... il soddisfacente Ferrando di Mariano Buccino che si è distinto per il canto robusto e la precisione musicale ..."

"... Mariano Buccino's satisfying Ferrando stood out for its robust singing and musical precision ..."

(Danilo Baoretto, OperaClick)

"... Buona la prova di Mariano Buccino nel ruolo più breve, ma non secondario, di Ferrando. Voce timbrata, di bel registro grave [...] Buccino disegna un Ferrando nobile e misurato, anche nella scena della cattura della zingara ove è facile cadere nella platealità ..."

 

"... A fine performance by Mariano Buccino in the shorter (but not secondary) role of Ferrando. A well-timbered voice with a nice low range [...] Buccino draws a noble and measured Ferrando even in the scene of the capture of the gypsy where it is easy to fall in the theatricality ..."

(Mauro Tortarolo, Connessi all'opera)

"... Buona prova per Mariano Buccino (Ferrando), voce corposa e buona presenza scenica ..."

"... Good performance for Mariano Buccino (Ferrando), full-bodied voice and good stage presence ..."

(Barbara Catellani, OperaClick)

"... Ferrando di Mariano Buccino si appoggia su una voce compatta e piuttosto agile ..."

 

"... Mariano Buccino's Ferrando relies on a unified and rather agile voice ..."

(Roberto Brusotti, Rivista Musicale)

"... Molto apprezzato il basso Mariano Buccino nel ruolo di Ferrando cui si è apprezzato il curato fraseggio ..."

 

"... Mariano Buccino was very appreciated in the role of Ferrando, he was appreciated for the well-finished phrasing ..."

(Stefano Gazzera, Ieri Oggi Domani Opera)

"... Mariano Buccino (Ferrando)'s voice is super stable and profound that successfully dominated and boosted the quality of the production through Act 1 ..."

"... La voce di Mariano Buccino (Ferrando) è molto stabile e profonda e ha dominato e migliorato con successo la qualità della produzione nel primo atto ..."

(Joy Ochiai, Instaopera)

"... Mariano Buccino è Ferrando che ha una precisione vocale encomiabile dando prova di essere giustamente apprezzato. Un plauso doveroso a questo artista sempre ben dosato in un ruolo che seppur breve non per questo di minore importanza ..."

"... Mariano Buccino is Ferrando who has a commendable vocal precision, proving to be rightly appreciated. A dutiful round of applause to this artist, always well-balanced in a role that, although short, is not minor importance.

(Alessandra Giorda, Il Televisionario2)

"... Un plauso va senz'altro a Mariano Buccino, un Ferrando ben più che convincente, dalla solida linea di canto e il porgere sicuro ..."

"... Apraise goes undoubtedly to Mariano Buccino, a Ferrando far more than convincing, from the solid line of singing to the secure declaim ..."

(Wialliam G.C. Cisco, GbOpera)

 

 

 

 

 

 

 

TURANDOT

​"... Un Timur da brividi è stato il basso Mariano Buccino. Ruolo impervio il suo che ha saputo gestire magistralmente: sembrava veramente essere cieco! Il culmine è stato toccato nella scena finale del terzo atto, forse complice anche la distanza, quando tra lacrime e ampi respiri abbiamo udito dei pianissimo su note impervie che hanno suscitato, nella gran parte del pubblico, grande stupore. Difficile pensare che un basso cosi giovane possa già disporre di una maturità e sensibilità vocale da grande artista, ma è così! ..."

“… An outstanding Timur was the bass Mariano Buccino. His role was impervious and he mastered it masterfully: he really seemed to be blind! The climax was touched in the final scene of the third act, perhaps because of the distance too, when between tears and wide breaths we heard pianissimos on impervious notes that have sparked, in the great part of the audience, great amazement. It is hard to imagine that such a young bass can already have a maturity and vocal sensibility as a great artist, but it is!”

(Giornale del Lazio, Aldo Troffoli)

© 2018 by Mariano Buccino bass

  • White YouTube Icon
  • White Facebook Icon
  • Facebook - cerchio grigio
  • Twitter Clean